CHIAMA SUBITO : +(39).0182.554959

Vorresti avere un
Sorriso Smagliante?
Abbiamo la soluzione per TE! >>

Faq

FAQ è un acronimo per Frequently Asked Questions, cioè “domande poste frequentemente”, di seguito una collezione di risposte alle domande più frequenti.
Che cosa è l’Ortodonzia?

Ortodonzia significa “denti diritti”, ed è proprio questo uno dei tanti obiettivi di un trattamento ortodontico.Quando si pensa alla terapia ortodontica, il primo pensiero che sorge è quello di un sorriso smagliante. L’ortodonzia negli ultimi anni, però, si è evoluta molto grazie ai progressi della tecnologia che ci ha fornito nuovi strumenti sia di diagnosi che terapia. Le tecniche ortodontiche si sono raffinate cosìcché il risultato finale è stato una durata minore delle terapie, ed un minore fastidio per i pazienti.Oggi la maggior parte delle terapie si risolvono in 18-24 mesi di trattamento attivo, mentre solo in rari casi si superano i 36 mesi. L’ortodontista moderno risolve sempre più problemi connessi alla masticazione e allo sviluppo del distretto facciale. Si assicura che i suoi pazienti abbiano una buona fonetica, una corretta deglutizione, un corretto sviluppo del volto e del profilo.Collabora attivamente con altri specialisti dell’età evolutiva per assicurare ai suoi pazienti uno sviluppo armonico del corpo intero.
Nell’adulto, oltre a corregge le cattive occlusioni (occlusione = ingranaggio dei denti) , nei casi gravi prepara i suoi pazienti per interventi correttivi di chirurgia facciale ortopedica. Si interessa di problemi legati alla articolazione temporo-mandibolare e delle conseguenze che possono causare come la TMD ( Disordine Temporo-Mandibolare). Riabilita coloro che hanno subìto traumi all’apparato masticatorio, alla testa e al collo (come nel colpo di Frusta Cervicale).
Oggi, infine, si aprono nuovi orizzonti e si intravedono traguardi gloriosi. Si dimostra ogni giorno come l’ingranaggio dentale influenza la postura corporea, come siamo e come ci muoviamo nel nostro ambiente. Anche se i meccanismi sono ancora complessi e poco conosciuti, le prime applicazioni concrete di recupero dell’armonia posturale corporea a partire anche dalla bocca, arrivano.

Come faccio a sapere se ho bisogno di un trattamento ortodontico?

Spazi,rotazioni,inclinazioni oppure affollamenti tra i denti sono segnali di allarme che possono significare che hai bisogno di ortodonzia. Qualche volta i segnali non sono così evidenti: il combaciamento sbagliato o il consumo anormale dei denti può causare dolore alle articolazioni della mandibola ed instabilità del morso.La cattiva chiusura può portare a dolore cronico che si distribuisce alla testa, al collo alle spalle e alle orecchie e può causare vertigini (TMD, Disordine Temporo-Mandibolare).

A che età dovrei portare mio figlio/a dal dottor Savastano?

Noi raccomandiamo un controllo precoce all’età di sette anni.Questa visita non costa nulla.Talvolta è necessario essere visti prima se ci sono problemi particolarmente gravi (Palatoschisi,succhiamento del dito etc.).

Quali sono i benefici a lungo termine dell’ortodonzia?

La terapia ortodontica può migliorare l’estetica del paziente che di conseguenza migliora l’autostima e confidenza con l’ambiente.I denti allineati sono più facili da tenere puliti, quindi il miglioramento della igene orale evita la formazione di carie e favorisce la conservazione della gengiva e dei denti. Il miglioramento dell’occlusione previene alcuni dolori cervicali e facciali di origine muscolotensiva.

Gli apparecchi fissi sono tutti eguali?

No. Possono essere in acciaio, in porcellana o placcati in oro giallo brillante.Quello che vedi nella foto è un apparecchio fisso in acciaio affiancato da uno in porcellana. L’apparecchio è formato da tanti “attacchi” quanti i denti che devono essere spostati. Ogni attacco viene incollato con una speciale resina al centro del dente.Tra una attacco e il successivo passa un filo a memoria di forma che tende a ritornare alla sua forma ideale una volta “legato” all’attacco. Così i denti si spostano.
Gli attacchi in porcellana si notano meno di quelli in acciaio ma sono più fragili e perciò indicati nell’adulto. Quelli in oro si utilizzano in soggetti allergici ai metalli o su chi vuole un apparecchio più vistoso.

Quanto dura in media una terapia fissa?

24 mesi. Nei casi più gravi si può arrivare a 36 ed oltre. Comunque la durata della terapia dipende anche dalla risposta individuale e dalla collaborazione del paziente. E’ chiaro che saltare gli appuntamenti o rompere spesso l’apparecchio rallentano la terapia.

Quale è l’età migliore per essere trattato?

Tra gli 7 e 9 anni è il periodo migliore per iniziare per quei problemi che sono individuabili precocemente. Infatti alcune malocclusioni inducono i pazienti a rivolgersi all’ortodontista soltanto quando compromettono gravemente l’estetica e la funzione masticatoria. L’ortodonzia dunque non ha limiti di età, e i pazienti meno giovani ne traggono vantaggio anche per la preparazione alla protesi (ponti,impianti etc.).

Ma è vero che l’apparecchio fa venire la carie?

No,è la cattiva igiene e la mancanza di collaborazione. La tecnologia oggi ci ha messo a disposizione i migliori mezzi ortodontici e , se è vero che in passato la terapia ortodontica era un impedimento notevole all’igiene , oggi abbiamo apparecchi facilmente lavabili e terapie molto più brevi.

E’ vero che il mal di schiena è causato dal cattivo ingranaggio dei denti?

No.Le pubblicazioni più serie e veritiere avvertono che NON esiste prova scientifica della diretta influenza tra occlusione (ingranaggio) dei denti e mal di schiena. Esiste invece uno stretto rapporto tra occlusione e postura cranio-cervicale.Questo spiega almeno in parte la cervicalgia muscolotensiva come sintomo accompagnatorio delle malocclusioni più importanti.

E’ vero che i molari del giudizio spingono la dentatura in avanti causando affollamento dentale?

No. Nonostante alcuni studi hanno tentato di dimostrare questa credenza popolare, è ormai assodato l’inconsistenza scientifica di tale tesi.

Solo i medici specialisti in Ortodonzia possono esercitare l’Ortodonzia?

No. In Italia possono esercitare l’ortodonzia coloro che sono in possesso della laurea in medicina o di quella in odontoiatria, cioè anche senza specializzazione.La specialità in Ortodonzia è un titolo post-laurea a frequenza obbligatoria della durata di 3 anni presso un ospedale universitario e rappresenta il massimo livello raggiungibile di istruzione riconosciuta in questo campo.Gli ODONTOTECNICI non sono laureati e NON possono avere rapporti diretti con pazienti,ma svolgono il proprio lavoro presso laboratori costruendo manufatti a regola d’arte su prescrizione medica-odontoiatrica.